Il Redentore Ritorna a Sion | World Challenge

Il Redentore Ritorna a Sion

David WilkersonSeptember 1, 1982

Questa sera vi porto una parola profetica da parte del Signore.

Il redentore di Sion è in procinto di apparire alla Sua chiesa nella Sua gloria, nel nostro tempo.

"E un Redentore verrà per Sion e per quelli di Giacobbe che si convertiranno dalla loro rivolta, dice l'Eterno" (Isaia 59:20).

La visione del profeta Isaia sta per adempiersi. Dio è in procinto di vendicarsi di quelli che hanno storpiato la verità del Vangelo e che sono avari. Isaia parlava del nostro tempo. Parlava dello stato della chiesa negli ultimi giorni. Disse: "...la verità soccombe sulla piazza pubblica e la rettitudine non può avervi accesso; la verità è scomparsa e chi si ritrae dal male s'espone ad essere spogliato. E l'Eterno l'ha veduto e gli è dispiaciuto che non vi sia più rettitudine" (Isaia 59:14,15).

Ora Isaia ci sta dicendo: sia ben chiaro che Dio è adirato! La verità viene storpiata e calpestata.

La chiesa di Gesù Cristo è diventata vittima di tutti quelli che predicano false dottrine e Dio è dispiaciuto perché nessuno ha il coraggio di giudicare la perversione della verità.

"...e Gli è dispiaciuto che non vi sia più rettitudine".(Isaia 59:15b). I servitori di Dio se ne stavano seduti indolenti mentre la verità veniva buttata a terra e calpestata. Gli spiriti di menzogna si sono fatti strada nella chiesa e nessuno si è opposto a loro. I veri uomini di Dio si sono rifiutati di giudicare le false dottrine che si stavano infiltrando. Per questo motivo il Signore disse: " lo giudicherò Io stesso".

Il Redentore di Sion verrà e giudicherà la carnalità; giudicherà la nostra malvagità; giudicherà la nostra avarizia e giudicherà tutte le beffe della verità di Cristo Gesù in questi ultimi giorni.

"(L'Eterno) ha veduto che non v'era più un uomo e s'è stupito che niuno s'interponesse" (Isaia 59:16).

Egli disse: dove sono gli uomini di discernimento? Dove sono coloro che mostreranno la verità al popolo? Perché la verità è degradata? Pochi si preoccupano di questo e pochi comprendono. Il Signore disse: mi chiedo perché?! Dove sono gli uomini che si alzeranno e discerneranno e mostreranno al Mio popolo la verità?

La Bibbia dice che il Redentore stesso, con zelo, si rivestirà di vendetta ed Egli agirà velocemente nella Sua chiesa, con ira e santità.

"Ei s'è rivestito di giustizia come d'una corazza, s'è messo in capo l'elmo della salvezza, ha indossato gli abiti della vendetta, s'è avvolto di gelosia come in un manto. Egli renderà a ciascuno secondo le sue opere" (Isaia 59:17,18a).

Il Redentore ritornerà alla Sua chiesa. La Bibbia ci dice che ora stà indossando la divisa di un capitano glorioso. Verrà indossando la corazza della santità e disse che ci sarà vendetta, ira e giustizia, perché il Signore giudicherà i Suoi santi.

"Il Signore giudicherà il Suo popolo" (Ebrei 10:30b).

Qualcosa di nuovo, qualcosa di grandioso, qualcosa di eterno sta per succedere nella casa di Dio. Egli disse che succederà all'improvviso. Sarà glorioso. La Bibbia predice che negli ultimi giorni tutto quello che può essere scosso, sarà scosso. Ma adesso chiediamo a Dio che lo Spirito Santo ci aiuti a comprendere. Perché verrà alla Sua chiesa con ira e vendetta? E perché il Signore stesso deve ritornare a Sion? Perché iul Signore toglierà il compito di difendere la verità dalle mani dei Suoi servitori? Perché lo farà nel Suo potere infinito? E' tutto spiegato chiaramente dai profeti.

Il nemico è venuto come una fiumana. Isaia dice: "...quando l'avversario verrà come una fiumana..." (59:19).

Satana, negli ultimi anni, specialmente negli ultimi cinque, forse dieci al massimo, ha inondato la chiesa con nuove dottrine, una dopo l'altra. E' stato suscitato uno spirito di carnalità e di avarizia; ci ha scagliato addosso un diabolico diluvio di adulterio, immoralità e sporcizia. Giovanni l'apostolo l'aveva visto nella sua visione e ci ha avvertiti.

"Quando il dragone si vide precipitato sulla terra, perseguitò la donna che aveva partorito il figlio maschio. Il serpente gettò acqua dalla sua bocca, come un fiume, dietro alla donna, per farla travolgere dalla corrente"(Apoc.12:13,15).

Questo fiume di satana è la guerra contro la vera chiesa, contro i vincitori.

"Allora il dragone si infuriò contro la donna ed andò a far guerra a quelli che restano della discendenza di lei, che osservano i comandamenti di Dio e custodiscono la testimonianza di Gesù" (Apoc.12:17).

In questi momenti assistiamo all'attacco finale del diavolo contro gli scelti, gli eletti. La Bibbia dice che il diavolo sedurrebbe, se fosse possibile, anche gli eletti di Dio (Marco 13:22). Daniele dice che per un periodo il diavolo avrà il sopravvento, per un periodo avrà successo.

"E quello stesso corno faceva guerra ai santi ed aveva il sopravvento, finchè non giunse il vegliardo e il giudicio fu dato ai santi dell'Altissimo e venne il tempo che i santi possederono il Regno"(Daniele 7:21,22).

Io vi chiedo: non è proprio adesso che Satana, almeno momentaneamente, sta avendo il sopravvento? Negli Stati Uniti e Canada, vi posso assicurare che, almeno per il momento, sta avendo il sopravvento. Voi ed io sappiamo che le porte dell'Ades non prevarranno contro la chiesa di Gesù Cristo. Però, almeno per il momento, sta avendo il sopravvento su di essa. Ha posto una testa di ponte nella Chiesa? Si è costruito una fortezza? Molti e molti eletti di Dio vengono sedotti? Che succede alla chiesa, a questa donna nel deserto? La Bibbia dice che Satana verrà con un altro vangelo, finchè il Redentore non verrà con ira e vendetta. E Paolo ci ha avvisato sul come si scaglierà contro il popolo di Dio e cercherà di ingannarlo. E non stiamo parlando di omosessuali o drogati; stiamo parlando dei santi, dei vincitori di Dio. Stiamo parlando dei predicatori del Vangelo.

"Non c'è da meravigliarsene, perché anche Satana si traveste da angelo di luce. Non è dunque cosa eccezionale, se anche i suoi servitori si travestono da servitori di giustizia" (2Cor.11:14,15).

E' terrificante! Molti falsi apostoli e seduttori verranno in questi ultimi giorni travestiti da apostoli di Cristo. La forza di Satana nella chiesa degli ultimi tempi è un esercito di insegnanti e ministri che sono stati trasformati da un vangelo carnale e si sono presentati a noi come servitori di Dio, illuminati in un modo speciale. Sembra di ascoltare un qualsiasi altro predicatore del Vangelo. Usano liberamente il Nome di Gesù, parlano di giustizia, usano le Scritture, scacciano demoni, guariscono gli ammalati, nel Nome del Signore fanno cose potenti. Ma il messaggio non è da Dio. E' un altro vangelo, è un inganno, è dalla carne e non dello Spirito. Molti di questi insegnanti sono stati talmente ingannati e sedotti dal diavolo, che predicano ciecamente. Non si rendono nemmeno conto che sono strumenti di Satana. Comprendete che sono persone che hanno cominciato bene, ma che sono state trasformate dal vangelo che predicano. Ha effetto in loro e su loro. E proprio ora queste false dottrine di Satana prevalgono nella chiesa, in molti aspetti. Schiere di figli di Dio affluiscono a conferenze e riunioni per scoltare questo vangelo (questo vangelo che esalta "l'io"). E' un vangelo di prosperità e di successo. Il vangelo della carne ha il primo posto nella chiesa.

Forza cristiani, svegliatevi! Ci stiamo lasciando ingannare anche noi? Siamo stati intrappolati dagli insegnamenti di un vangelo di luce di Satana? Veniamo trascinati da questo fiume, che i profeti avevano predetto e che avrebbe invaso la chiesa e prevalso per un periodo? Addentratevi nella Parola di Dio, ascoltate il Vangelo di Gesù e cominciate a giudicare, adesso, quello che vedete e sentite; paragonate quello che Gesù diceva con quello che viene detto! Le Scritture provano senza lasciare dubbi che il "fiume di Satana", il suo nuovo vangelo considera "la pietà come fonte di guadagno"(1Tim.6:5b),"la pietà come fonte di guadagno! ". Ascoltatemi; se non sentite niente altro, ascoltate bene, ora! Quello è un messaggio di compromesso senza pentimento né pietà. Promette perdono senza pentimento. Tutto quello che ora viene offerto alla gente è "perdono" e "gioia"; e vengono offerti gratuitamete, senza pentimento. E' un vangelo di guadagno, basato sul presupposto che più si è spirituali e più si diventa ricchi. Ascoltate l'avvertimento terificante di Paolo!

"Se qualcuno insegna una dottrina diversa e non si attiene alle sane parole del Signore nostro Gesù Cristo ed alla dottrina che è conforme alla pietà, è un orgoglioso e non sa nulla;...(si priva della verità) considerando la pietà come una fonte di guadagno"(1Tim.6:3,5). Abbandonate questo vangelo!

Volete sentire il vero Vangelo? Volete sentire quello che Gesù ha veramente detto? In questi giorni in cui viene predicato il successo e la prosperità, volete sapere cosa dice il Vangelo? Vi interessa? Ecco, con le parole del Maestro stesso: "beati voi che siete poveri, perché il Regno di Dio è vostro. Beati voi che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi che ora piangete, perché riderete. Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi scacceranno da loro e vi insulteranno e ripudieranno il vostro nome come malvagio, a motivo del Figlio dell'uomo"(Luca 6:20-22).

Ecco cosa dice il Vangelo di quelle persone che in questi tempi moderni nella chiesa cercano cose materiali. Dalle labbra di Gesù stesso:"ma guai a voi, ricchi, perché avete già la vostra consolazione. Guai a voi che ora siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi che ora ridete, perché sarete afflitti e piangerete. Guai a voi quando tutti gli uomini diranno bene di voi, perché i padri loro facevano lo stesso con i falsi profeti"(Luca 6:24-26).

Questo vangelo di guadagno disprezza la povertà. Rigetta e disprezza il povero. Ascoltate cosa dice Giacomo:"voi invece avete disprezzato il povero"(Giac.2:6) ...e voi avete detto al ricco che vestiva splendidamente, che portava un anello al dito: "tu siediti qui al posto d'onore"; ed al povero dite: "tu stattene là in piedi, o siedi in terra accanto al mio sgabello"(Giac.2:2,3).

E' un vangelo di parzialità verso i ricchi ed un'accusa contro i poveri che sono stati aiutati da Gesù. Esalta la ricchezza ed il successo. Giacomo disse:"Dio non ha forse scelto quelli che sono poveri secondo il mondo perché siano ricchi in fede ed eredi del Regno che ha promesso a quelli che Lo amano?"(Giac.2:5).

E voi predicatori del Vangelo, voi che cercate di dirmi che Egli si è fatto povero affinchè noi potessimo diventare ricchi con case e proprietà, voi non conoscete la Bibbia! Ecco, qui sta scritto:"Dio non ha forse scelto quelli che sono poveri secondo il mondo, ricchi in fede!".Com'è cieca la chiesa oggi! Quanto è cieca! E' questo il vangelo per un mondo che sta morendo? La pietà come un mezzo di guadagno? La fede è per arricchirsi? Forse che i poveri non hanno fede? Cristo si è fatto povero perché noi potessimo essere ricchi di cose materiali? E' venuto a darci una vita abbondante! E questa vita abbondante significherebbe beni materiali? No! Quella è la vita eterna! Vita abbondante è pienezza. Voi ed io non abbiamo ancora questa vita, l'abbiamo ricevuta come racchiusa in un seme. Ed un giorno riceveremo questa vita abbondante che è la vita eterna in Cristo Gesù. Non l'abbiamo adesso, l'avremo allora.

Circa un miliardo di persone su questa terra sta morendo ci fame. Il cuore di Gesù si spezza nel vedere madri che tengono in braccio bimbi affamati , con i ventri gonfi. Milioni sono disoccupati. La fine del mondo si sta avvicinando. Il mondo va verso l'Armaghedon. Le nostre città d'America e del Canada stanno scoppiando in rivolte. Stanno arrivando persecuzioni e violenza. La Bibbia dice che gli elementi infiammati si dissolveranno (2P.3:10). Il mondo è incendiato. In tutto il mondo gli eletti di Dio vengono incarcerati e perseguitati, perdono tutti i loro averi. "Accettano con gioia la ruberia dei loro beni"(Ebr.10:34). Ed io dovrei credere che Dio manderà un uomo di Dio per dirmi che ho il diritto di diventare ricco? E questo sarebbe un uomo di Dio, uno che davanti a un mondo che muore di fame, viene a dirmi: è tuo diritto, usa la tua fede, puoi essere ricco; puoi prosperare; Puoi avere una macchina più grande, puoi avere una casa migliore! Cosa ci sta succedendo? Possiamo essere talmente ciechi? Potete dirmi: è un messaggio americano. No! Si sta diffondendo anche nel Canada. Stiamo facendo tutto al contrario! Il ricco andò all'inferno, il povero andò in paradiso! (Lc.16).

"Da costoro tienti lontano"(2Tim.3:5).

Questi predicatori non danno peso al pentimento. Non predicano contro il peccato. Offrono benedizioni senza pentimento. Accumulano beni terreni. Ho sentito un predicatore dire: devo aver successo, devo guidare una bella macchina, devo dimostrare quello che predico. Questo mi fa venire da piangere. Amos, il profeta disse: "guai a quelli che vivono tranquilli in Sion...voi volete allontanare il giorno malvagio...giacciono sui letti d'avorio, si sdraiano sui loro divani e mangiano gli agnelli del gregge ed i vitelli tratti dalla stalla...bevono il vino in larghe coppe...ma non si addolorano per la ruina di Giuseppe"(Amos 6:1,3,4,6).

Non sono addolorati! Mi vengono i brividi al pensiero di dovermi presentare davanti al Trono del Giudizio di Gesù Cristo avendo predicato un messaggio tale.

"Quando l'avversario verrà come una fiumana, lo Spirito dell'Eterno lo metterà in fuga" (Isaia 59:19).

Cosa fermerà questa fiumana? Che tipo di vendetta sovrana si scatenerà sulla chiesa? Si, è una vendetta sovrana. Potete mettere da parte tutti i libri su come avere un risveglio. Questo è un lavoro sovrano di Dio che si compirà nella chiesa. Che cos'è questa vendetta di cui parlano i profeti?

Ascoltate! E' la presenza stessa di Dio. La presenza stessa dell'Iddio Vivente. La chiesa, in questi ultimi giorni, vivrà la presenza reale di Dio in mezzo ad essa. Il Redentore ritornerà all'improvviso a Sion, che è la chiesa. E' sempre venuto all'improvviso. E' venuto all'improvviso nel giorno della Pentecoste; è apparso all'improvviso a Paolo. Amici, verrà all'improvviso, da un giorno all'altro. Apparirà all'improvviso. Questa volta il Giudice stesso verrà nella chiesa. Verrà il Generale degli eserciti. Verrà con potenza ed una gloria terrificante. Noi sappiamo che:"...dovunque due o tre sono riuniti nel Suo Nome, Egli sarà in mezzo a loro"(Mt.18:20). Ma, amici, quello è come un raggio paragonato al calore del sole stesso. Più vi avvicinate al sole e più diventa luminoso e scottante.

Il Signore disse che lascxerà la Sua dimora celeste e si presenterà all'improvviso. Apparirà alla Sua chiesa; "il Signore verrà e metterà in luce quello che è nascosto nelle tenebre e manifesterà i pensieri dei cuori"(1Cor.4:5).

Predicatori, evangelisti, missionari, ascoltatemi! Sappiamo che Dio non susciterà un nuovo profeta. I giorni delle grandi evangelizzazioni di massa sono passati e Babilonia sta cadendo. Tutti gli uomini che adesso brillano alle luci della ribalta, presto non brilleranno più. Tutta la grandiosità, tutta l'apparenza, tutta la "gloria dell'io" cadrà ed il Signore apparirà in mezzo a Sion.

Non si scopriranno più nuovi metodi d'evangelizzazione. Forse direte: la radio! Abbiamo la radio da 50 anni e sono stati trasmessi milioni e milioni di sermoni ma il mondo è ancora perso e l'America non è stata ancora raggiunta. La televisione! La televisione non è la risposta; aiuta, ma non compirà il lavoro. L'abbiamo da 20 anni e non l'ha ancora fatto. Abbiamo avuto le migliori predicazioni della storia del mondo; abbiamo avuto le migliori chiese; abbiamo avuto i migliori mezzi. Oh, no! No cari! C'è una sola speranza. C'è rimasta una sola speranza e questa è la presenza terrificante di Dio. Dio che rompe ogni barriera ed appare con la Sua presenza alla chiesa. Profetizzo qui ed ora: siamo agli sgoccioli di un risveglio della vera Presenza di Dio. Lo Spirito Santo aprirà gli occhi al Suo popolo. Toglierà le scaglie dai nostri occhi e voi ed io ci troveremo davanti alla presenza terrorizzante di Dio.

"La terra tremò, anche i cieli si sciolsero in pioggia davanti a Dio; lo stesso Sinai trermò davanti a Dio"(Sal.68:8).

Miei cari, potete capire che siamo come sordi, muti e ciechi da udire questo messaggio senza ascoltarlo?! Abbiamo orecchie per udire e non udiamo! Ma io l'ho udito e lo credo!

"...il Signore che voi cercate...entrerà nel Suo tempio.Ecco Egli viene, dice l'Eterno...e chi potrà sostenere il giorno della Sua venuta? Chi potrà rimanere in piè quando Egli apparirà? (Malachia 3:1,2).

Sapete che tutta questa predicazione sulla "pietà fonte di beni materiali" si scioglierà alla Sua presenza? Tutto l'orgoglio del successo e tutti i peccati nascosti e i segreti, si scioglieranno come cera alla presenza di Dio. La Bibbia dice: " come la cera si scioglie davanti al fuoco, così periranno gli empi davanti a Dio"(Sal.68:2b).

"Poiche Egli è come il fuoco d'affinatore...Egli si sederà, affinando e puruficando l'argento; e purificherà i figliuoli di Levi e li depurerà come si fa dell'oro e dell'argento; ed essi offriranno all'Eterno offerte di giustizia" (Malachia 3:2,3).

Miei cari, la prima cosa che farà quando apparirà di nuovo alla Sua chiesa, sarà di occuparsi del ministerio. Verrà come un fuoco raffinatore e purificherà Levi; questo è il ministerio. Amici, questo giorno stà arrivando, sia che lo vogliamo o no. Disse:"sono stato ricercato da quelli che prima non chiedevano di Me, sono stato trovato da quelli che prima non Mi cercavano"(Isaia 65:1).

E Dio disse:"poiché, ecco, l'Eterno esce dalla Sua dimora, scende, cammina sulle alture della terra"(Michea 1:3).

Chi resisterà in quel giorno? Chi si glorierà in quel giorno? Chi si vanterà della chiesa che ha costruito o dei ministeri che ha stabilito? Non mi importa se sei il pastore della chiesa più grande del mondo: non avrà nessun significato davanti a Dio. Non ha importanza. Tutte le idrolatrie cadranno.

"Poiché, Esso, l'Eterno esce dalla Sua dimora, scende, cammina sulle alture della terra; i monti si distruggono sotto di Lui e le valli si schiantano, come cera davanti al fuoco"(Michea 1: 3,4).

Isaia disse:"oh, squarciassi Tu pure i cieli e scendessi! Dinanzi a Te sarebbero scossi i monti. Come il fuoco accende i rami secchi, come il fuoco fa bollire l'acqua, Tu faresti conoscere il Tuo Nome ai Tuoi servitori e le nazioni tremerebbero dinanzi a Te" (Isaia 64: 1,2).

Geremia disse:"non mi temerete voi? Dice l'Eterno; non temerete voi dinanzi a Me?"(Ger.5:22).

E Dio disse ad Ezechiele:"e tutti gli uomini che sono sulla faccia della terra tremeranno alla Mia presenza e tutte le mura cadranno al suolo"(Ger.38:20b).

Tutte le mura cadranno. Ascoltate! Se gli empi tremeranno, e tremeranno alla Sua presenza, chi potrà resistere alla presenza di Dio nella Sua casa? Come potrai resistere quando Egli apparirà? Disse che tutte le mura cadranno al suolo. Cadranno tutte le vanterie, tutti i libri e gli insegnamenti sul successo; cadrà tutta l'idolatria dell' "io"; tutta la commercializzazione del Vangelo; cadranno tutti i ladroni che facevano affari nella Casa di Dio. "La Mia casa sarà una casa di preghiera, non più una spelonca di ladroni"(Mt.21:13).

Non si cercheranno più le cose di questo mondo. Non si sciuperà più la fede su cose temporali. Non si cercherà più di farsi un nome perché il giudizio comincerà dalla casa di Dio (1 Pietro 4:17).

La Sua presenza ci farà tremare e scioglierà tutto. Egli umilierà i Suoi servitori. Nessun servitore potrà più vantarsi alla Sua presenza. Sarà una cosa mortale. Ascoltate! Sarà cosa mortale nutrire peccati segreti. Credo che vedremo molti che saranno distrutti nella carne, in modo che la loro anima possa essere salvata. Molti moriranno nella casa del Signore ancora una volta...

"Affinchè nessuna carne si glorii nel cospetto di Dio"(1Cor.1:29).

Voi direte: come puoi predicare così, fratello David? E' molto semplice: ho sperimentato la stessa cosa di Paolo e Pietro. Alcune settimane fa ho sentito la mia chiamata (e mi ha indicato l'ora della partenza). In quel momento ho rinunciato al mondo ed a tutto ciò che v'è in esso. Da quel momento ho compreso quello che voleva dire quando disse:"molti Mi diranno in quel giorno: Signore, non abbiamo noi profetizzato in Nome Tuo ed in Nome Tuo cacciato demoni e fatto in Nome Tuo molte opere potenti? (Ed Egli dirà) Io non vi ho mai conosciuto"(Mt.7:22,23) ...che dall'altro lato della medaglia vuol dire: voi non Mi avete mai conosciuto.

Capite che non saranno alcuni, ma molti e molti che avevano costruito chiese, che avevano dei ministeri in tutto il mondo? Ed erano così impegnati, che non si sono preoccupati di conoscerLo. E mi sono reso conto all'improvviso, che se fossi stato chiamato alla Casa Celeste, una sola cosa importante sarebbe rimasta al mondo: quella di conoscerLo veramente, di conoscerLo, perché voi ed io dobbiamo presentarci davanti al trono del giudizio di Gesù Cristo. Comprendete amici? Tutti dobbiamo apparire davanti al trono del giudizio di Gesù Cristo per la resa dei conti. E Dio mi ha fatto vedere chiaramente che a Lui interessa che io sia totalmente Suo, più del fatto che io guadagni il mondo intero per Lui. Finchè non appartengo tutto a Lui, non Lo conosco.

Io vi dico: verrà il momento in cui Dio apparirà in mezzo a noi. I predicatori si alzeranno a confessare i loro peccati publicamente. L'ho già visto accadere. Sono stato informato con una telefonata di un risveglio scoppiato a Chicago; sta succedendo qui; sta succedendo in California. Verrà il giorno in cui non potrete più stare dinanzi alla presenza di Dio. Cadrete con la faccia a terra e confesserete i vostri peccati e nessuna carne si vanterà alla Sua presenza. Dovrete fuggire, come Giona, dalla presenza di Dio. Non potrete più tenere nascosti i vostri peccati segreti. Quante volte vi ha parlato lo Spirito Santo! Quante volte vi ha detto: deponeteli! La sola ragione che vi fa continuare così, è perché non siete ancora entrati nella terrificante presenza di Dio. Ho sentito delle persone dire:" oh, Il Signore opera in mezzo a noi. Abbiamo visto e sentito la presenza di Dio". Amici, né voi né io sappiamo quello di cui stiamo parlando. Non sappiamo quello di cui stiamo parlando.

Se Dio fosse davvero in mezzo a noi questa sera, sarei il primo a cadere con la faccia a terra. Non potrei predicare. Ogni uomo dietro a me starebbe sulle sue ginocchia dicendo: Dio, io non sono niente, non ho nulla, non sono nulla! Nessuno potrebbe continuare un altro minuto, senza confessare i propri peccati, alzare le proprie mani e gridare a Dio. La vostra testa non sarebbe per aria ma nella polvere!

"Nell'anno della morte del re Uzzia, io vidi il Signore assiso sopra un trono alto, molto elevato ed i lembi del Suo manto riempivano il tempio. Sopra di Lui stavano dei serafini, ognun dei quali aveva sei ali: con due si copriva la faccia, con due si copriva i piedi e con due volava"(Isaia 6:1,2).

Capite che i serafini non riuscivano nemmeno a guardare e si coprivano gli occhi? Si vergognavano tanto che coprivano i loro corpi. Non volevano essere visti e non potevano guardarLo in faccia.

"E l'uno gridava all'altro e diceva: Santo, Santo, Santo è l'Eterno degli Eserciti! Tutta la terra è piena della Sua gloria! E le porte furonoscosse dalle loro fondamenta dalla voce di loro che gridavano e la casa fu piena di fumo. Allora io dissi: Ahi, lasso me, ch'io son perduto! Poiché io sono un uomo dalle labbra impure ed abito in mezzo ad un popolo dalle labbra impure; e gli occhi miei hanno veduto Il Re, l'Eterno degli Eserciti"(Isaia 6:3-5).

Il messaggio è: vedi il Signore e muori; vedi il Signore e muori. Tutto il successo, tutto l'orgoglio, tutti i peccati segreti spariranno alla Sua presenza. Si trasformeranno in corruzione. Daniele disse:"alzai gli occhi, guardai, ed ecco un uomo, vestito di lino, con attorno ai fianchi una cintura d'oro d'Ufaz. Il suo corpo era come un crisolito, la sua faccia aveva l'aspetto della folgore, i suoi piedi erano come una fiamma di fuoco, le sue braccia ed i suoi piedi parevano terso rame ed il suono della sua voce era come il rumore d'una moltitudine. Io solo, Daniele, vidi la visione; gli uomini ch'erano meco non la videro, ma un gran terrore piombò su loro e fuggirono a nascondersi. E io rimasi solo, ed ebbi questa gran visione. In me non rimase più forza; il mio viso mutò colore fino a rimanere sfigurato e non mi restò alcun vigore. Udii il suono delle sue parole; e, all'udire il suono delle sue parole, caddi profondamente assopito con lòa faccia a terra...e mentr'egli mi rivolgeva queste parole, io abbassai gli occhi al suolo e rimasi muto"(Daniele 10: 5-9,15).

Quando la presenza di Dio verrà nella Sua casa, le persone si alzeranno e confesseranno. O si scioglieranno o si induriranno! Grideremo: Povero me! Non ho successo! Non sono vincitore! Sono perduto! Sono il verme di Giacobbe! Sono un uomo orgoglioso! Sono una donna orgogliosa! Non sono niente! Se non fosse per il Suo Sangue, sarei dannato. Se nnon fosse per la Sua Grazia, sarei dannato. Allora imparerete e griderete come Paolo:"Dio ha scelto le cose pazze del mondo...le cose deboli"(1 Cor.1:27b). Le cose che non son niente! "Perché nessuno si vanti di fronte a Dio"(1 Cor.1:29).

"Suonate la tromba in Sion...radunate il popolo, bandite una santa assemblea! Radunate i vecchi, radunate i fanciulli e quelli che poppano ancora! Esca lo sposo dalla sua camera e la sposa dalla propria alcova!"(Gioele 2:16). "...beati quelli che sono invitati alla cena delle nozze dell'Agnello...la Sua sposa è pronta. Le è stato dato di vestirsi di lino fino, risplendente e puro" (Apoc.19:9,7,8).

Amici, permettetemi di dirvi qual è il Vero Vangelo. Questo è il Vangelo del Signore Gesù Cristo: rivestitevi di giustizia!

"...sbarazziamoci di tutto ciò che è di peso e del peccato che così facilmente ci avvolge"(Ebr.12:1).

Non ci immischiamo con le cose del mondo! (2 Tim.2:4).

Andate ad incontrarLo, accendete le vostre lampade,prendetevi la riserva d'olio! (Mt. 25).

"Aspirate alle cose di lassù, non a quelle che sono sulla terra" (Col.3:2 ); "non fatevi tesori sulla terra" (Mt.6:19).

Questo è il Vangelo!

Vi dirò perché il Redentore deve ritornare a Sion con la Sua presenza: perché la chiesa non è pronta ad incontrarLo! Non siamo pronti. C'è troppa legna, fieno, paglia ( 1 Cor. 3:12 ). Bruceranno!Dio me lo ha fatto vedere molto chiaramente; mi ha parlato notte dopo notte; ha parlato al mio cuore dicendo :" Devo ritornare aSionaffinchèil Mio popolo sia in grado di stare alla Mia presenza, altrimenti non ci sarà speranza per esso quando si presenterà davanti al Mio trono".

Perché, amici, se non permettiamo che il fuoco della Sua presenza bruci i rifiuti, se non Gli permettiamo di bruciare il peccato e l'orgoglio ora, come potremo stare davanti a Lui?

La settimana scorsa ho avuto una bellissima esperienza di sei ore nello Spirito. Esso mi ha prostrato dicendomi: vieni! Mi sono ritrovato a viaggiare nell'universo, attraverso le stelle, immerso nel buio; ma non avevo paura, perché andavo sempre più in là nell'eternità. Non ero niente altro che un punto nello spazio. E più mi avvicinavo alla Sua presenza, allontanandomi dal mondo e da tutti i suoi miseri elementi, più gridavo: non son nulla! Non son nulla! Non ho nulla! Non ho nulla! Non ho compiuto nulla!Potevo sentire la mia totale nullità, il mio vuoto e potevo dire: è solo per grazia, è solo per misericordia; questo è tutto quello che ho, grazia e misericordia! E fu allora che il Signore mi disse:"David, c'è qualcosa che è più importante del tuo ministerio, più importante della tua famiglia e di qualsiasi altra cosa...conoscerMi! ConoscerMi!

Dobbiamo avere questa presenza di Cristo rivelata in noi prima del giudizio, altrimenti non potremo stare davanti al Suo trono.

Come sarà stare davanti al trono del giudizio?Secondo me sarà una stanza privata. Per adesso lasciamo stare le masse; le troveremo davanti al grande trono bianco. Proprio come disse: "Ecco io sto alla porta (del cuore) e busso(ad uno ad uno)"(Apoc.3:20), così uno alla volta dovrete aspettare fuori della Sua stanza, cristiani! Ed Egli disse che alcuni di noi subiranno danno (1 Cor.3:15). Vi ricordate quando Satana portò Gesù sulla cima della montagna ed in un istante gli mostrò tutte le potenze del mondo? E gli disse:" le puoi avere"? Così, in un istante, saremo davanti al trono. E saprete che appena sarete alla Sua presenza,quando vi aprirà la porta, in quella stanza non ci sarà niente altro che Il Giudice, Gesù Cristo; il Giudice i cui occhi sono fiamma di fuoco e voi, sospesi nello spazio. Nient'altro! Nessun aiuto; solamente la Sua grazia e la Sua misericordia. E vi farà vedere tutto quello che avete fatto. E in un momento ricostruirà nuovamente il vostro mondo. Vi farà vedere le vostre motivazioni. Dirà:"vedi,dicevi alla Mia gloria, ma era per il tuo orgoglio.Ti sei costruito il tuo impero, non il Mio regno". Tutti i peccati segreti saranno rivelati. Oh, forse c'è stata confessione, ma solo superficialmente. Avete tenuti stretti i vostri peccati, ve ne siete aggrappati, ed essi vi assillavano ed opprimevano. E quella sarà la più grande rivelazione di Grazia.Quante migliaia di persone della chiesa di Gesù Cristo, inclusi i ministri ( perché quello che è eccelso tra gli uomini, è abominevole a Dio;Luca 16:15 ) ed alcuni degli uomini più conosciuti sulla terra saranno là, tutti nudi e senza niente, niente, niente. Saranno spogliati, saranno nudi, e diranno solamente: misericordia,Gesù misericordia!

Oh! Avete la Sua grazia, ma non avete la Sua gloria. Io voglio qualcosa più che la grazia, voglio la gloria!

"Affinchè vedano la gloria che Tu mi hai data"( Gv.17:24).

Amici, Egli manifesterà la Sua Gloria! Andremo in gloria con la gloria nei cuori. La gloria ritornerà alla Sua chiesa. Ricordate cosa disse Gesù a Maria?

"Non ti ho detto che se credi vedrai la gloria di Dio?"( Gv.11:40).

Amici, volete investire la vostra fede su qualcosa di valore? Egli disse:" non ti ho detto che se credi?". Se tu avessi fede...vedresti cosa? Delle benedizioni materiali?...No! Vedresti la gloria di Dio! Ecco dove io investirò la mia fede. Dio disse:" vedrai la Mia gloria! Vedrai la Mia gloria!".Io l'ho già toccata. L'ho già sentita! Capite che le vostre auto tra vent'anni o fino a quando Gesù ritornerà, saranno un mucchio di ruggine? Sapete che la vostra casa e tutti i vostri possedimenti si scioglieranno? Lo sapete che l'unica cosa di valore che avete ora è la conoscenza del Suo amore e la Sua grazia che salvano? Sapete che voi ed io non abbiamo niente altro da darGli tranne che il nostro amore?

"Io farò risplendere la gloria della Mia casa...sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta, e la gloria dell'Eterno s'è levata su te!"(Isaia 60:7,1).

"La gloria si è levata su te!", le persone lo vedranno.Che cos'è quella gloria che Maria e Marta videro? Che cos'era la gloria?Era la potenza della resurrezione. Videro un uomo uscire da una tomba. Amici, dopo tutti questi anni, Egli mi ha fatto vedere cosa significa la potenza della Sua resurrezione. Non sto parlando solo di quel giorno, nel quale verrà a tirarci fuori dalle tombe.No amici,sto parlando della potenza risuscitatrice di ora.Stò parlando di essere risuscitati dalla morte dell'egoismo e dell'orgoglio.Parlo dell'essere trasformati nel Regno di Dio, dove la vostra anima è completamente posseduta da Cristo, dove non si desidera niente altro nella vita che sapere di star glorificando veramente il Suo Nome. Che ogni cosa che dite ed ogni cosa che fate, mira alla Sua Maestà e alla Sua Gloria. Abbiamo bisogno di una resurrezione. Una rivelazione della Sua potenza risuscitatrice nella chiesa, ora. Ho annullato tutte le mie riunioni. Mi sono sentito guidato daDio ad accettare questa. La prossima settimana ne ho ancora tre e poi basta. E per i prossimi cinque mesi ho una piccola stanzetta di preghiera e mi ritiro perché mi pento e cadrò sulle ginocchia e dirò:" oh, Dio, quante volte Sei venuto a dirmi: muoviti ora, va fino in fondo, umiliati e cerca la Mia faccia". E quante volte ci siamo quasi riusciti e smettiamo dicendo...un'altra volta. Sono rattristato da quello che vedo nei paesi intorno al mondo. Ho predicato in alcune delle più grandi chiese pentecostali delle Assemblee di Dio nel mondo, negli ultimi mesi. Un pastore di una grande chiesa mi disse che non pregava più da un anno. Prepara le sua meditazioni ogni giorno, ma non prega. Abbiamo uomini così impegnati a correre per tutto il mondo, che cercano di vincere per il Regno di Dio ma, dove sono quelli che si chiudono in privato e sentono il suono di quella tromba? Comprendete? Voi ed io non siamo pronti?! Non siamo pronti!

Ora amici, posso dire certe cose stasera, perché non ho null'altro da perdere. Non devo dimostrare nulla a nessuno. Ho già ricevuto la mia separazione divina. E siamo qui, nella Sua incredibile presenza e vi trasmetto quello che sento che lo Spirito Santo mi ha ordinato. Questa è la ragione per cui sono venuto.Forse non comprendete appieno tutto quello che ho detto finora. Dico questo a tutte le assemblee pentecostali del Canada, e a tutti i responsabili e tutti i pastori e a tutti i credenti: a meno che voi ed io non ci pentiamo, Egli rimuoverà il candelabro (Apoc.2:5). Lo rimuoverà e lo donerà a persone che saranno date totalmente al Suo amore. Mettete da parte il vostro professionalismo. Ritornate alla croce. Ritornate alla stanzetta segreta. Umiliatevi. Ritornate alla mansuetudine che conoscevate una volta. Ritornate al senso della Sua sovranità, dicendo: non la mia volontà, ma la Tua.

Avevo un vicino di casa che ha avuto la sua chiamata due settimane fa. Un giovane cantante ben conosciuto in America, Keith Green. Viveva affianco a noi. Il suo aereo è precipitato, dodici persone morte; aveva ventisette anni. Ho parlato con Melody, sua moglie, l'altro giorno e mi ha detto:" è salito a bordo dell'aereo dicendomi: cara, se non ritornassi, fa crescere Daniel per il Signore". Salì e quindici secondi più tardi era giù. L'aereo in fiamme, i corpi carbonizzati, non si poterono nemmeno identificare.

Oh, amici, noi viviamo come se non dovessimo mai morire. Ci sono pastori qui, stasera, che devono pentirsi. Fra qualche momento Egli si avvicinerà di più...mi ha promesso che ci darà un piccolo assaggio della Sua presenza. Apparirà fra noi.Non vi permetterà più di rimanere seduti comodamente. Vi riporterà indietro. E quando sentirete il Suo Spirito soffiare su di voi, umiliatevi! Venite a stare alla Sua presenza e dite: Gesù, voglio conoscerti! Egli vi dirà: avete fatto tanto nel Mio Nome, ma non avete usato il tempo per conoscerMi. Non lo avete fatto. Siete stati così occupati, che non ne avete avuto il tempo. Siete diventati estranei. Avete usato il Mio Nome, ma non Mi avete conosciuto!Non mi interessa se mi considerate un mistico, oh no, perché mi sento tanto di casa là, quanto lo sono qui stasera. Ho già visto il Suo viso. Non voglio nulla di quanto questo mondo abbia da offrirmi. Oh, vi starò (vi abiterò), finchè Egli non verrà per me. Lavorerò. Ma comprendete che non vi è stato dato più tempo? Avete solo l'ora in cui vi trovate adesso. Non avete la promessa di uscire da questa sala. Ciascuno di voi potrebbe essere chiamato questa sera.Pensateci su, se avessi solo quattro o cinque ore di vita, andrei davanti alla stanza del giudizio e mi presenterei davanti al trono del giudizio di Cristo. Disse:"che voi possiate comparire irreprensibili e con gioia davanti alla Sua gloria" (Giuda 24).

Questo è quello che Egli vuole. In"quel giorno" Il Signore vuol dire:" vieni figlio, vieni vicino. Ti conosco, tu Mi conosci, siamo uno. Vieni fratello, vieni sorella, nella Mia presenza!".

Amici, questo è quello che io voglio. Voglio che Egli mi abbracci in quel giorno grandioso. Voglio essere abbracciato dal Salvatore stesso.Voglio che si estenda dal trono del giudizio e mi dica:" David, vieni più vicino, figlio Mio, vieni più vicino".Perché Egli disse:"allora conoscerò pienamente come anche sono stato perfettamente conosciuto" (1 Cor.13:12).

Da quello che fate ora dipenderà quello che sarà in quel giorno. Sarete conosciuti come siete conosciuti proprio adesso!Gli siete vicino? Lo conoscete? I vostri peccati vi sono stati perdonati liberamente? Avete abbandonato i vostri peccati? Vi siete pentiti? Attendete il Suo ritorno? Siete ancora così legati a questa terra, interessati a voi stessi e interessati al vostro ministerio ed in quello che fate?

O Signore Gesù, vieni! Esalta il Tuo Nome! Fa che la presenza di Cristo onnipotente venga. Spirito Santo, porta Cristo! Rivelalo alla nostra presenza questa sera! E non permettere che nessunoesca da qui questa sera portando orgoglio di se stesso e peccato. Umiliaci! Umiliaci nella Tua presenza! Spirito Santo, mostraci i Suoi occhi infuocati e facci vedere che il giudizio deve cominciare dalla casa di Dio! Ama il Tuo popolo! Ama i Tuoi figli! Ci stai preparando per il Tuo ritorno. Stai preparando la sposa. Ci ami.

Mi hai detto: "Pentiti!". Hai detto alla chiesa, alle sette chiese: pentitevi! Pentitevi! Pentitevi!

Download PDF