Restate Puri In Un Tempo Malvagio | World Challenge

Restate Puri In Un Tempo Malvagio

David WilkersonSeptember 1, 1979

È possibile per un Cristiano rimanere irreprensibile e puro in un mondo colmo di violenza, immoralità e corruzione? O è inevitabile che lo spirito di questo tempo logori i santi di Dio e vessi le loro anime? Accadde a Lot e alla sua famiglia a Sodoma, e sta accadendo a moltitudini di Cristiani ovunque nel mondo. Le opprimenti tentazioni di questa malvagia generazione hanno già causato la caduta di una quantità di Cristiani nel compromesso e nell'abbandono a pratiche empie.

Credo che sia possibile non solo restare irreprensibili nel mezzo di una frana morale, ma che sia possibile crescere in santità e purezza - anche attraverso le inondazioni infernali di questa generazione. Non è inevitabile che il popolo di Dio debba cadere lungo il cammino, vittima delle potenze demoniache che guidano questo mondo.

Uno spirito sensuale di empietà ha afferrato la terra, e molti Cristiani vivono nel crescente timore che possano star lentamente dandosi ad esso. Siamo costantemente bombardati con tutto ciò che è dissoluto e immorale. Riviste, film, e canali televisivi, fanno sfoggio, davanti agli spettatori, di scene di nudità, lussuria, e violenza. L'adulterio viene esaltato, e viene data l'impressione che quasi tutti abbiano una relazione segreta con un nuovo partner. Droga, alcool, e promiscuità sessuale sono resi attraenti. Personaggi televisivi famosi si vantano delle loro scappatelle per ubriacarsi, i loro numerosi divorzi, il loro sbandierare tutti i codici morali - e i loro spettatori amano tutto questo! Più il loro comportamento è vergognoso, maggiori sono gli applausi.

Ministri ed evangelisti che parlano contro tutta questa immoralità e sporcizia sono derisi e ridicolizzati. I cabarettisti imbrattano il buon nome di persone come Anita Bryant, Billy Graham, Rex Humbard, e altri predicatori di giustizia, facendo della rettitudine il bersaglio delle loro battute diaboliche. Nel Giorno del Giudizio, moltitudini di oltraggiatori e schernitori guarderanno con muto terrore le fila di attori e disegnatori sacrileghi chiamate a giudizio davanti al nostro santo Dio per rendere conto della loro vita. L'onnipotente Iddio scuoterà i cieli e sarà Lui a ridere di loro. Essi tremeranno tutti e urleranno implorando pietà quando saranno faccia a faccia con coloro che hanno beffato e ridicolizzato. Egli tuonerà contro di loro con santa indignazione con le parole del Vangelo: "Tutte le volte che l'avete fatto ad uno di questi miei minimi fratelli, l'avete fatto a me" (Matteo 25:40).

I Cristiani davvero sinceri adesso devono fare inventario e chiedere a se stessi queste importanti domande: "I miei valori morali stanno cambiano? La malvagità di questo tempo si sta infiltrando nella mia vita? Sono influenzato dall'incalzante sensualità che è ovunque intorno a me? Sto sviluppando un desiderio per le cose del mondo? Sto cambiando in peggio senza accorgermene?"

La verità è che molti di noi permettono cose nelle nostre vite che condannavamo fino a solo qualche anno fa. Non c'è più quella santa indignazione in noi. Non solo restiamo in silenzio sullo sgretolamento della morale nel mondo, ma lentamente e certamente ci arrendiamo all'aumentare delle pressioni e accettiamo le menzogne di Satana. Siamo tutti adescati da potenti ma insidiose forze di concupiscenza e sensualità. Potrebbe non piacerti una tale affermazione, potresti anche pensare di essere immune a una simile accusa - ma esamina onestamente la tua vita per un momento. Guardi programmi televisivi in cui c'è immoralità? E tutti quei film dissoluti? Le persone possono accusarmi di legalismo, di non essere di larghe vedute, o di qualunque altra cosa essi scelgano, ma in tutta onestà quei programmi esaltano il divorzio, l'adulterio, l'infedeltà, e anche l'omosessualità. Diciamo di essere Cristiani che temono Dio, eppure lasciamo che le nostre anime e le nostre menti si riempiano di questa immondizia satanica.

Solo alcuni anni fa, la nostra generazione era scioccata dalle buffonate dei Beatles e dagli altri gruppi che in seguito invasero la nazione con musica che esaltava le droghe, il sesso, e la violenza. Ora la gente riguarda a quei giorni e dice: "Come eravamo stupidi. Che problema c'era? Perché ce la prendevamo tanto? Erano solo dei giovani innocenti che cercavano di farsi dei soldi. Era solo una finzione, una trovata commerciale". Ma amici, siamo davvero cresciuti? Siamo adesso più intelligenti, più tolleranti? O piuttosto è che ora siamo intimiditi dalle forze del male al punto da accettare con rassegnazione quello che un tempo sapevamo essere causa di peccato e di corruzione? Guardate cosa è accaduto. La musica rock è entrata nella casa di Dio; i suoni indotti dalla droga sono stati rivestiti di un debole messaggio Cristiano, e moltitudini di giovani Cristiani ora hanno sviluppato appetito per un genere musicale nato nelle menti dei diabolici schernitori di Dio. Sono stato a un incontro dove giovani "Cristiani" ridevano di un vecchio cantico intitolato "La Vecchia Rozza Croce". Ma che vergogna che così tanti giovani oggi non sanno amare quegli inni gloriosi che sono nati nei risvegli di rettitudine.

Si, stiamo cambiando. La nostra musica è cambiata. I nostri modelli stanno cadendo. La nostra tolleranza per il male cresce sempre di più. Il nostro silenzio contro quest'immoralità abusiva è sempre più evidente. Ci vantiamo di essere ora più educati e illuminati, più capaci di affrontare e accettare i cambiamenti morali senza esserne influenzati. Ci piace pensare di essere superiori a cose come contaminarci con la pornografia, spettacoli osceni in TV, e la crescente onda di immoralità che oggi ci sommerge. Un numero sempre maggiore di Cristiani riesce ad andare a vedere spettacoli osceni, a sbirciare riviste pornografiche, a guardare ore di immonda televisione, a socializzare con moltitudini di persone irreligiose in luoghi empi, e poi mettersi a letto la notte pensando di se stessi: "Ho tutto questo e anche Gesù. Non sono influenzato minimamente da tutto la sporcizia e le cose immonde che mi circondano. Sono ancora lo stesso Cristiano che sono sempre stato".

Ma può essere che ora siamo diventati così tiepidi, così a nostro agio con la "nuova moralità", da essere diventati ciechi alle nostra reale condizione spirituale? Io, per primo, voglio che lo Spirito Santo illumini la mia anima e indichi ogni cosa malvagia o empia che è entrata nella mia vita. Voglio un risveglio di rettitudine e giustizia nella mia vita. Voglio avere di nuovo fame e sete della vera santità.

Cosa corrompe realmente i Cristiani? Cos'è che fa "scivolare" i Cristiani facendogli rivolgere i loro pensieri al mondo? Perché così tanti Cristiani oggi sono spiritualmente sterili e vuoti? Perché così tanti si lamentano del fatto che sta diventando sempre più difficile rimanere retti e puri in questo tempo? È perché lo spirito di questo tempo è più tortuoso e illusorio di quello di qualunque altra passata generazione? Stiamo combattendo demoni più grandi e più forti di quelli affrontati dai nostri progenitori? Il livello di corruzione oggi è più elevato oggi di quanto lo era cento o mille anni fa? Satana ha qualche tipo di potere speciale sopra questo secolo? Io dico di no! Satana può essere può adirato che mai, gli uomini empi possono star peggiorando sempre di più, il peccato può stare abbondando da ogni lato - ma la corruzione dei Cristiani non è dovuta al potere di Satana né allo spirito del male che è sulla terra. Altre generazioni hanno sperimentato epidemie di violenza e corruzione. La generazione di Noè era tanto malvagia che Dio fu obbligato a spazzarla via dalla terra. Era la generazione empia e perversa che costruì la torre di Babele. Tutti i profeti pensavano che la propria generazione fosse la più empia e la più malvagia della storia. Ascoltate il profeta Osea gridare contro la sua generazione, e sembra parlare alla nostra società moderna:

"Si prostituiscono... commettono adulterio... essi non considerano dentro di loro che io ricordo tutta la loro malvagità... nessuno di loro mi invoca... si mescola con i popoli... come una colomba stupida e senza giudizio... si fanno con il loro argento delle immagini fuse, idoli di loro invenzione... ha moltiplicato gli altari per peccare... Il profeta impazzisce, l'uomo ispirato è in delirio a motivo della tua grande iniquità e ostilità..." (Osea 7-9).

Osea disse alla sua generazione: "Avete abbandonato il vostro Creatore. Proclamate di conoscere Dio, ma non lo consultate più. Siete occupati a costruire, a seguire le cose di questa vita, ma intanto siete diventati tralci secchi e senza frutto - focacce cotte solo per metà".

Isaia pensava che la sua generazione fosse la nazione più malvagia e vile di tutti i tempi. Egli disse della società del suo tempo: "Nazione peccatrice, popolo carico di iniquità, razza di malfattori, figli che operano perversamente. Hanno abbandonato l'Eterno, hanno disprezzato il Santo d'Israele, si sono sviati e voltati indietro" (Isaia 1:4). Figli che operano perversamente? Una malvagia generazione che ha abbandonato Dio? Ha un suono familiare tutto questo?

Gesù si riferì alla generazione dell'epoca come a una "generazione malvagia, adultera... perversa". Diverso tempo dopo che Cristo risorse e fu salito al Padre, Pietro gridava contro i peccati di quella generazione, dicendo: "Hanno occhi pieni d'adulterio e non possono smetter di peccare... hanno il cuore esercitato alla cupidigia; sono figli di maledizione!" (2 Pietro 2:14).

In ognuna di queste passate generazioni, c'era uno spirito che faceva si che gli uomini abbandonassero e si ribellassero a Dio. La delinquenza minorile è esistita in ogni epoca passata. Gli ubriachi, le prostitute, e gli assassini hanno ostentato i loro peccati fin dall'inizio. Adulterio, divorzio, fornicazione, e tutte le altre iniquità della nostra generazione sono state praticate allo stesso modo come in passato. Il male è sempre stato presente. Satana è stato occupato in tutte le passate generazioni. Il diavolo ha cercato di tentare e imbrogliare Davide, Isaia, Paolo, e il popolo di Dio in ogni generazione, con la stessa forza con la quale cerca di divorare il popolo di Dio oggi. Nonostante tutto questo, Dio ha sempre avuto un residuo santo. Non importa quanto violenta e corrotta diventasse una generazione, Dio ha sempre avuto un popolo che è rimasto saldo fino alla fide. Lo spirito del loro tempo non li ha sommersi. Essi sono diventati forti e santi nel mezzo della persecuzione e del male. In ogni generazione ci sono stati alcuni che non hanno piegato le loro ginocchia davanti agli idoli del diavolo. Essi hanno continuato a camminare nella presenza di Dio con mani e cuori puri. Hanno rigettato il mondo e tutti i suoi piaceri e hanno guardato a Cristo quale premio delle loro vite.

Pensate che le passate generazioni non dovessero affrontare pornografia, spettacoli osceni, omosessualità ostentata, perversioni sessuali, e promiscuità? Che gli empi seduttori di oggi sono più potenti e hanno strumenti di seduzione più raffinati? In risposta a questo, dico che la natura di peccato umana è la stessa in ogni generazione. Folle erranti di omosessuali violenti trasformarono Sodoma in una delle città più malvage e pericolose del mondo. Quelle moltitudini omicide, tra cui c'erano molti giovani, cercarono di violentare degli ospiti di Lot, degli angeli (cfr. Genesi 19:4 e seg.).

Degli archeologhi hanno ritrovato disegni pornografici sulle mura di antichi scavi. Nella letteratura cinese vecchia di secoli dominavano le deviazioni sessuali e l'erotismo. Nel quattordicesimo secolo, gli scrittori parlavano in maniera allarmante dei giovani fuori controllo, disubbidienti ai genitori, pieni di ira, e pronti a distruggere coloro che si opponevano loro.

No! Non sono solo le riviste empie, i film indecenti, la TV corrotta. È più che uno spirito di malvagità quello che fa avere agli uomini occhi pieni di adulterio. La gente non si abbandona al peccato e viene trascinata via solo perché è diventata vittima di una schiacciante forza malefica.

Questa generazione sta diventando malvagia e vile percé sta perdendo la fede in Dio. E quella fede si sta dissipando perché non ci si nutre più della Bibbia come forza vitale. Se, come è scritto, la fede viene dall'udire la Parola di Dio, e la Parola viene trascurata e messa da parte, non c'è da meravigliarsi se la fede di tanti si è dissipata.

Non date la colpa al diavolo per il vostro declino spirituale. Non prendetevela solo con l'industria della pornografia, i registi, la televisione, gli spacciatori di droga, i produttori di bevande alcoliche. Il nostro traviamento è il risultato di una cosa sola: la mancanza di preghiera e di lettura della Bibbia.

Oggi si possono trovare solo una manciata di Cristiani che riservano del tempo per pregare. Sappiamo che dovremmo pregare, sappiamo cosa accade alle nostre vite spirituali quando ignoriamo il Signore. Sappiamo che Cristo ci aspetta nella "cameretta segreta" della preghiera per rinnovarci e riempirci ogni giorno con la Sua potenza e santità. Non ignoriamo il modo in cui Dio opera. Comprendiamo appieno che le Sue vie per la purezza e la santità sono semplici e facili da seguire. Eppure troviamo quasi impossibile smettere di vivere le nostre vite anche solo per un'ora al giorno per passarla nella santa presenza di Dio.

Troviamo il tempo per guardare ore e ore di televisione. Abbiamo abbontante tempo per socializzare, per uscire a mangiare, per seguire gli eventi sportivi, ecc. ecc. Ma alla fine del giorno siamo troppo stanchi, troppo esausti mentalmente per pregare o leggere la Parola di Dio.

Ora, onestamente - quanto della Parola di Dio leggi ogni giorno? Ogni settimana? Quanto tempo passi da solo in presenza di Dio, tutto solo, per spandere il tuo cuore davanti a Lui? La verità è che questa intera generazione ha poco o niente tempo per pregare o per leggere la Bibbia.

Dio mi ha spinto a tornare alla cameretta segreta della preghiera con una rinnovata determinazione a scuotere le influenze mondane di quest'epoca.

Il mondo può cambiarmi solo quando il mio "uomo interno" è freddo o tiepido. Il peccato e l'immondizia tutt'intorno può influenzarmi solo quando la mia anima è sterile e vuota. Quando la mia anima è accesa d'amore per Gesù, quando la mente è elevata in preghiera e adorazione, quando la Parola di Dio è fresca e viva nel cuore - nessun demone o diavolo dell'inferno può toccarmi o influenzarmi. Nessun piacere del mondo può adescarmi. Nessuna folla irreligiosa può portarmi da parte. Niente di quello che Satana può mostrarmi può attirarmi - perché sono vivo con la potenza della santa presenza di Dio.

Cristiani, vergogna su tutti noi! Vergognamoci perché diamo al nostro prezioso Signore così poco del nostro tempo. Vergognamoci perché ci sediamo al tavolo del diavolo e ci cibiamo delle cose del mondo. Vergognamoci per i compromessi che facciamo e che chiamiamo maturità. Vergognamoci perché lasciamo giacere la Bibbia lì sul tavolo, chiusa, inutilizzata - trascurata!

Certo, pregare a volte è difficile. Dio comprende appieno le pressioni che subiamo. Egli non è un Signore duro; il Suo giogo è dolce e il Suo carico è leggero. Ma Dio non permetterà più a questa generazione di Cristiani di restare pigri riguardo alla preghiera e alla fede. Satana ci sta abilmente facendo essere troppo occupati per trovare tempo per Dio. E quanto è facile oggigiorno semplicemente "ottenere le cose per fede". Niente preghiera, né ricerca della Parola di Dio per trovare aiuto e guida. Sentiamo come se Dio ci debba ogni promessa; che non è più importante decidere un momento e un posto per pregare. Gridiamo a Dio delle "preghiere pensate". Ci consoliamo nel credere che Dio si compiaccia che pensiamo a Lui occasionalmente durante le nostre giornate piene di impegni.

Non ce la faremo, Cristiani, non supereremo l'inondazione di corruzione demoniaca che sta arrivando - a meno che non torniamo con diligenza alla preghiera fervente e allo studio della Bibbia. Dio desidera trovare uomini e donne che si allontanano dalla parata di sensualità del mondo e cadono sulle loro ginocchia in ravvedimento e gridano a Lui per avere forza per vincere il mondo.

Dobbiamo pregare: "Oh Dio, fa' che io veda come sono diventato freddo. Fa' che io sappia come sono diventato debole. Metti in me una rinnovata fame per le cose spirituali tue. Fa' che io brami la santità e la rettitudine".

Dio è pronto a incontrare questa generazione nella cameretta della preghiera. Egli è pronto a riversare più grazia di quanta sia mai stata conosciuta dall'umanità. Egli vuole arruolare un'armata di uomini e donne, giovani e vecchi, che tornino ai sentieri antichi di santità e purezza.

Io credo che sia possibile rimanere puri, non importa quanto malvagio e vile possa diventare ancora questo mondo. Credo che sia possibile che questa malvagia e vile generazione possa essere testimone della crescita di alcuni dei più grandi Cristiani mai conosciuti dal mondo; senza compromessi, senza timore di predicare contro il peccato, non disposti a piegarsi! Voglio essere uno di quegli uomini di Dio. Voglio, fuori da questa malvagia e perversa generazione, sperimentare il Suo dono di santità.

Questo è il desiderio di Dio per tutti coloro che vivono nel mezzo della depravazione:

"Siate irreprensibili e integri, figli di Dio senza biasimo in mezzo a una generazione storta e perversa, nella quale risplendete come astri nel mondo" (Filippesi 2:15).

Download PDF