“NON TEMERE!” | World Challenge

“NON TEMERE!”

David Wilkerson (1931-2011)
July 5, 2018

Dio ci comanda di non avere paura dei nostri nemici. “Non li temere” (Deuteronomio 7:18). Per Israele “li” (loro) rappresentava le grandi e ben armate nazioni pagane che dovettero affrontare in Terra Promessa. Per noi oggi, “loro” rappresenta i problemi, le tribolazioni e le difficoltà che possono sovrastare la nostra vita.

Dio dice che non dobbiamo temere, quindi non c'è bisogno di altra spiegazione. Dio è onnipotente e conosce bene le fortezze sataniche che affrontiamo, ogni trappola, prova e tentazione. Ma ci dice ancora una volta: “Non li temere!”

Dio disse ad Abraamo, un uomo che viveva in una terra straniera e circondato da potenti re, non aver timore. Abraamo non aveva idea di dove sarebbe andato a finire ma Dio promise che sarebbe stato il suo scudo e la sua grandissima ricompensa (Genesi 15:1). Dio stava dicendo ad Abraamo: “Stai per affrontare delle difficoltà, ma Io ti proteggerò da tutte”. Ed Abraamo rispose credendo alle parole di Dio per lui: “Egli credette al Signore, che gli contò questo come giustizia” (15:6).

Questa stessa parola fu detta al figlio di Abraamo, Isacco. Anche lui visse in un ambiente ostile, circondato dai Filistei che lo odiavano e lo tormentavano. Lo volevano fuori dalla loro terra e la Scrittura dice che i Filistei riempirono i pozzi che Abraamo aveva scavato e lasciati ad Isacco (leggere Genesi 26:15). Isacco si sentì in conflitto per tutta la sua vita e probabilmente a volte avrà anche pensato: “Dio, perché mi hai messo proprio qui?” Ma Dio disse: “Non temere, perché io sono con te e ti benedirò e moltiplicherò la tua discendenza per amore del mio servo Abraamo” (26:24).

Anche noi siamo i figli di Abraamo e Dio fa a noi la stessa promessa che fece ad Abraamo ed alla sua progenie: “Se siete di Cristo, siete dunque discendenza di Abraamo, eredi secondo la promessa” (Galati 3:29). Il nostro Padre celeste vede ogni passo della nostra vita e nonostante tutte le nostre crisi e difficoltà, ci comanda ancora e ancora nella Scrittura, “Non temere!”

Download PDF