Affrontare i predatori | World Challenge

Affrontare i predatori

David Wilkerson (1931-2011)June 8, 2021

In Genesi 15, Dio fece un glorioso accordo con Abramo. Incaricò il patriarca di prendere una femmina, una giovenca, una capra e un ariete e tagliarli tutti in due. Quindi Abramo doveva prendere una tortora e un piccione e metterli a terra, testa a testa. Abrahamo fece come gli era stato ordinato e mentre queste creature giacevano sanguinanti, gli avvoltoi iniziarono a discendere sui cadaveri.

Cosa fece Abrahamo quando vennero gli avvoltoi? La Scrittura dice che li scacciò. Questo era un sacrificio sacro che Abramo non avrebbe permesso che venisse negato o reso inadatto al suo Santo Signore. Allo stesso modo, il Signore ci ha mostrato un modo per affrontare gli “avvoltoi” o le tentazioni quando si insinuano nei nostri sacrifici spirituali.

Ogni volta che mi viene in mente una voce di dubbio o un interrogativo su Dio, devo allinearla a ciò che so del mio amorevole Signore. Non posso accettare alcun pensiero come vero se si basa semplicemente su ciò che sto provando in questo momento. Devono essere misurati con le promesse che Gesù mi ha fatto su sé stesso e sulla vittoria che ha ottenuto per me.

Se mi vengono in mente pensieri accusatori, o che provocano dubbi e paura, condannano o provocano un senso di rifiuto, so che non vengono da Dio. Dobbiamo essere tutti preparati a pensieri così oscuri e tormentosi. Persino il Signore Gesù fu soggetto a questo tipo di idee dal nemico durante la sua tentazione nel deserto. Tuttavia, non dobbiamo aver paura degli attacchi del diavolo, perché Cristo ci ha dato potenti armi spirituali di guerra.

Quando gli avvoltoi vengono da te, portando la contemplazione della tua indegnità ed insicurezza, scacciali con la Parola di Dio. Il sacrificio che il Signore ti ha portato a fare gli è gradito e lo onorerà.

Download PDF