Essere felice quando il sentiero è accidentato | World Challenge

Essere felice quando il sentiero è accidentato

Tim DilenaOctober 12, 2019

“Cari fratelli, la vostra vita è piena di difficoltà e tentazioni? Allora siate felici, perché quando la strada è difficile, la vostra pazienza ha la possibilità di crescere. Quindi lasciate che cresca e non cercate di sfuggire dai vostri problemi. E quando la vostra pazienza sarà finalmente in piena fioritura, allora sarete pronti a tutto, forti nel carattere, colmi e completi” (Giacomo 1: 2-4,  traduzione da: The Living Bible).

Giacomo dà qui un comando: "Sii felice quando la strada è difficile". Lui continua ragionando sul fatto che se obbedisci a questo imperativo, la tua pazienza avrà la possibilità di crescere e sarai pronto a tutto!

Tutti sono alla ricerca di un modo di vivere una vita felice. In effetti, quando la Yale University offrì una classe nei suoi corsi di studio, chiamata "Come vivere una vita felice", metà del corpo studentesco si affrettò ad iscriversi. Quella classe, Psych 157, divenne la classe più popolare nella storia della scuola.

Una versione di Giacomo 1: 2 afferma: “Fratelli miei, considerate una grande gioia quando venite a trovarvi in prove svariate"(NR). La parola considerate letteralmente significa pensare al futuro. Non rimanere bloccati in quest’ora - il presente; pensare su ciò che stai per affrontare in futuro. Questo è enorme perché ciò che Giacomo sta dicendo è: “Voglio che tu realizzi che la fine di dove stai andando ha uno scopo. Qualcosa di buono si trova dall'altra parte. "

Pietro dice: “Sii davvero felice! C'è una gioia meravigliosa davanti a te, anche se la situazione qui per un po’ sarà dura” (1 Pietro 1: 6, traduzione da: The Living Bible). Ciò che possiamo imparare sia da Giacomo che da Pietro è che il paradiso non è un luogo. Il paradiso è una motivazione per noi in questo momento; un pensiero futuro durante la nostra lotta attuale. Se apprezziamo il materiale e ciò che è fisico più che lo spirituale, non saremo in grado di "contare tutta la gioia". Se viviamo solo per il presente e dimentichiamo il futuro, allora le prove ci renderanno aspri, non migliori.

È di vitale importanza capire che quando vieni provato, le tue prove non stanno portando via da te, ma stanno producendo in te - il che è piuttosto sorprendente.

Il pastore Tim è stato pastore di una congregazione nel centro di Detroit per trenta anni prima di prestare servizio al Tabernacle di Brooklyn a New York per cinque anni. Lui e sua moglie Cindy attualmente servono a Lafayette, Louisiana.

Download PDF