I SEGNI DELLA VENUTRA DI CRISTO | World Challenge

I SEGNI DELLA VENUTRA DI CRISTO

David Wilkerson (1931-2011)April 11, 2019

“Quando diranno: «Pace e sicurezza», allora una rovina improvvisa verrà loro addosso, come le doglie alla donna incinta; e non scamperanno. Ma voi, fratelli, non siete nelle tenebre, così che quel giorno abbia a sorprendervi come un ladro” (1 Tessalonicesi 5:3-4).

Proprio ora il mondo è in subbuglio e la gente si chiede: “Il mondo sta andando fuori controllo? Stiamo assistendo alla fine?” Adesso sappiamo cosa voleva dire Gesù quando disse: “Vi saranno... angoscia delle nazioni... gli uomini verranno meno per la paurosa attesa di quello che starà per accadere al mondo, poiché le potenze dei cieli saranno scrollate” (Luca 21:25-26).

Quando Gesù diede questo avvertimento, aggiunse questa dichiarazione: “Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nuvola con potenza e grande gloria. Ma quando queste cose cominceranno ad avvenire, rialzatevi, levate il capo, perché la vostra liberazione si avvicina” (21:27-28). 

Tutte le cose terrificanti che vediamo arrivare sulla terra adesso hanno a che fare con la venuta di Cristo. Al di là delle tenebre che coprono la terra, si sta formando una nuvola in cielo e presto Cristo entrerà con quella nuvola e si rivelerà al mondo intero. “Così anche voi, quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino” (21:31).

I cristiani ai tempi di Paolo volevano che lui scrivesse loro in merito ai tempi profetici, ma Paolo rispose loro che: “il Signore stesso, con un ordine, con voce d’arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo” (1 Tessalonicesi 4:16). Continuò a descrivere gli eventi e dopo disse: “Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole” (4:18).

L'esortazione di Paolo voleva essere un incoraggiamento. Anche oggi, non dobbiamo agitarci o essere preoccupati per via degli eventi perché sappiamo bene che tutto è un segno della venuta del Signore Gesù per portare via con sé il suo popolo.

Quando Gesù disse: “Alzate il capo” (Luca 21:28), voleva dire di mantenere il nostro sguardo su di lui e sul suo ritorno! Questa è davvero la nostra meravigliosa speranza!

Download PDF