I SUOI OCCHI SONO SUL PASSERO | World Challenge

I SUOI OCCHI SONO SUL PASSERO

David WilkersonApril 2, 2015

Mentre passeggiavo per una strada di campagna nel New Jersey, feci una bella chiacchierata col mio Signore. “Signore, non posso vivere con timori e preoccupazioni di ogni sorta. Voglio affrontare qualsiasi cosa il futuro mi riservi con tranquillità, gioia e semplice fiducia!”

Lo Spirito Santo mi ha detto prontamente: “Una delle chiavi per essere liberi da ogni timore e preoccupazione si trova nella parola passeri. Ricorda che ti ho detto, ‘Eppure neanche uno di loro [passeri] cade a terra senza il volere del Padre vostro. Ma quanto a voi, perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati” (Matteo 10:29-30). Suona così elementare, così semplice – ma ciò che Gesù ci sta dicendo qui è molto profondo.

Nell’Antico Testamento, il Re Davide poteva vantarsi, “Egli mi ha liberato da ogni mio timore” (Salmo 34:4). In che modo Davide trovò una tale libertà dalla paura? Ricevendo la visione della grandezza di “Colui che ha fatto il cielo e la terra”. Quando Davide teneva lo sguardo sul Creatore di tutte le cose, scopriva quanto grande Dio fosse!

Voglio essere come Davide – l’esempio di un pastore che ha imparato come essere libero dal timore e dalle preoccupazioni, capace di condurre un popolo nella stessa libertà.

Ho fatto una ricerca sui passeri e ho iniziato a ricevere una rivelazione dell’immenso Dio Creatore di Davide, che s’interessa ad ogni minuscolo dettaglio della Sua creazione!

Passeri! Come tutti gli uccelli, i passeri sono stati fatti in modo meraviglioso. Le loro minuscole ossa sono forti ed equipaggiate in modo speciale per volare. La scienza moderna ancora non riesce a copiare l’intricato sistema alare che consente loro di migrare per una distanza di tre, quattromila chilometri. Ogni passero ha dalle 1.300 alle 2.600 piume. Quanto complesse e dettagliate sono! Il nostro Dio Creatore le ha disegnate perfettamente. Egli ha progettato ogni ossicino, ogni piuma – e conta ognuna di esse.

La maggior parte dei passeri costruisce il nido a terra e, ai tempi di Cristo, venivano intrappolati in delle reti nelle quali cadevano mentre preparavano il nido. A Gerusalemme, Gesù vide i passeri venduti allo spiedo, due per un soldo. Erano stati tutti presi con la rete, perché i giudei non potevano mangiare quelli che morivano spontaneamente.

Di questi uccelli, Gesù disse, “Nessuno di loro è stato intrappolato senza che Mio Padre lo sapesse”. Sapeva dove si trovasse ognuno di loro fino al momento in cui i loro piccoli polmoni emettevano l’ultimo respiro. Egli li nutriva. Conosceva ogni passero – persino quelli venduti per un soldo.
 

Download PDF